L’esame di ammininastrativo crea sempre problemi, è molto lungo e pesante ma è talmente importante per tutti i concorsi che risulta fondamentale studiarlo bene. Tanti studenti perdono anche un anno a prepararlo, non lo superano o sono costretti a rifiutare valutazioni basse, segui allora questi miei consigli.

La prima cosa da fare è prepararlo con un tuo collega, scegli un amico o pubblica un annuncio in bacheca. Studiare insieme è indispensabile sia perche’ in questo esame occorre ripetere molto per memorizzarlo sia perche’ ci sono diversi punti controversi e poco chiari che un collega può spiegarti. Segui, se puoi le lezioni perchè spesso i docenti tendono a trattare i temi che ritengono piu’ importanti e a dare la loro interpretazione, segui se puoi qualche sezione di esame e prendi appunti sulle domande.

Questo è l’ esame per cui non puoi fare a meno di un compendio, il programma è troppo esteso e in certi punti farraginoso, mentre un libro di sunti è chiaro e suddivide bene gli argomenti evidenziando le cose importanti. Non dimenticarti di prendere appunti e fare schemi, il diritto amministrativo non è unitario ma composto da diverse sezioni di argomenti e ti sarà impossibile senza delle semplificazioni capire gli istituti più importanti.

Le parti su cui devi soffermarti sono il procedimento amministrativo e gli atti, studialo prima a linee generali in modo di avere chiarissimi i passaggi e poi aggiungi elementi di specificazione, il diritto amministrativo è poi la materia più mutevole nel tempo non dimenticare di controllare le ultime normative, cambiamenti importanti della disciplina ti saranno sempre richiesti all’esame.