I colori a spirito possono essere applicati sulla foglia di metallo per ottenere una finitura abrasa, che simula le macchie del tempo e l’ossidazione. I colori sfumano l’uno nell’altro e lasciano trasparire il riflesso del fondo metallizzato. Con una selezione di colori a spirito si può patinare il metallo per riprodurre l’effetto della corrosione chimica o naturale.

Applicare il fondo. Con il pennello applicare la colla acrilica oro a zone. Lasciare asciugare. Cospargere le mani con il gesso in polvere. Sollevare una foglia a decalcomania argentata tenendola per la carta protettiva. Sostenere la foglia il più distesa possibile, posizionarne delicatamente un bordo sulla colla e mantenere il resto della foglia a un angolo di 45°.

Adagiare velocemente il resto della foglia. Strofinare delicatamente la carta protettiva con le dita finché la foglia aderisce, poi rimuoverla. Ripetere l’operazione, sovrapponendo leggermente i bordi delle foglie. Con il pennello sfumino eliminare la foglia in eccesso e conservarla in un piccolo contenitore. Riapplicare una piccola quantità di colla nei punti in cui la foglia non ha aderito alla superficie e con un pennello piccolo ritoccare con la foglia in eccesso.

Caricare un colore a spirito sul pennello per filettare e spruzzare la superficie sollecitando con il dito le setole. Non eccedere e sovrapporre i colori a mano a mano che si acquisisce familiarità con la tecnica. Se in alcuni punti gli spruzzi sono troppo compatti, raccogliere il colore con uno straccio imbevuto di alcool denaturato. Immergere la paglietta di ferro fine nell’alcool denaturato e strofinare delicatamente la superficie a tratti per ottenere un effetto leggermente consunto. Sigillare la superficie con lucido in capsule o sigillante levigante per prevenire l’ossidazione.