Oggi si usa molto apparecchiare la tavola usando dei sottopiatti che si intonino con l’ambiente o con le stoviglie ed in commercio ce ne sono alcuni veramente bellissimi. Tuttavia, se sei un tipo estroso, per evitare che qualcun altro abbia sulla sua tavola dei sottopiatti uguali ai tuoi, puoi crearli da sola, vediamo come fare in questa guida.

Occorrente
Fogli di compensato
Colla vinilica
Ritagli di stoffa
Vernice invecchiante
Colore acrilico chiaro
Smalto ad acqua
Carta vetrata fine
Carta vetrata grossa

Per creare dei sottopiatti veramente unici e speciali devi innanzitutto procurarti del compensato e dai al compensato la forma che più ti piace: pentagonale, rotonda, quadrata esagonale ecc.
Per fare ciò prima disegna la sagoma della forma voluta su un cartoncino,
poi poggia la forma su un foglio di compensato e traccia con una matita sul compensato i contorni della forma stessa.

Per tagliare la forma ottenuta sul compensato usa un seghetto o, se non sei capace di farlo, fatti tagliare il compensato in una falegnameria o dal tuo centro di bricolage più vicino.
Dopo aver tagliato a misura e con la forma scelta tutti i tuoi sottopiatti di compensato procedi nel modo seguente alla decorazione del primo sottopiatto: passa sulla forma di compensato due mani di colore acrilico chiaro (bianco, ocra, o giallino chiaro) e lascia asciugare.
Passa una mano di smalto ad acqua del colore che preferisci, fai asciugare.

Incolla lungo i bordi i ritagli di stoffa che hai scelto e che si intonano col colore dello smalto ad acqua che hai già passato.
Ricopri di colla vinilica tutto il sottopiatto e fai asciugare bene.
Passaci sopra una strato di vernice invecchiante e lascia asciugare.
Con la carta vetrata fine, scartavetra i punti in cui hai incollato la stoffa e con la carta vetrata grossa scartavetra leggermente tutta la superficie del sottopiatto.
Ripassa nuovamente la vernice invecchiante più volte ricordati però di fare asciugare la vernice
dopo ogni passata.