La manutenzione ordinaria è importante per mantenere in ottimo stato le tue porte, che devono essere pulite di frequente e con delicatezza nel punto dove si sporcano di più, e cioè vicino alla maniglia. Con questa guida ti descrivo come effettuare al meglio tale operazione.

Occorrente
Panno
Pennello morbido
Panno di daino sintetico
Acqua e bicarbonato (1 cucchiaio per ogni litro)
Acqua e detersivo delicato
Detergente per vetri
Acqua e due cucchiai di ammoniaca per litro
Cera vergine
Spugna

Per prima cosa spolvera le porte con un panno, quelle intagliate o a riquadro le spolvererai con più facilità mediante l’utilizzo di un pennello morbido.
Se invece intendi effettuare una pulizia più a fondo, lava le porte dal basso verso l’alto, poi sciacquale in senso opposto ed asciugale con un panno di daino sintetico.

Se hai porte bianche puliscile con acqua e bicarbonato (1 cucchiaio per ogni litro), sciacquando ed asciugando subito.
Se le tue porte sono di plastica lavale con acqua e detersivo delicato sciacquandole bene ed asciugandole subito, se le vuoi lucide puoi passarci sopra anche un detergente per vetri.

Se hai porte di legno lucido puliscile con acqua e due cucchiai di ammoniaca per litro, oppure con acqua e detersivo delicato, se le vuoi rendere più lucide devi passarle con un prodotto specifico per mobili o della cera vergine con un panno asciutto.
Se hai porte di legno pregiato o naturale puliscile con una spugna imbevuta di cera vergine, lascia assorbire 2 giorni e poi asciuga con un panno morbido.