Quante volte la sera, prima di addormentarvi in camera vostra magari con il letto vicino al calorifero avete notato un rumore d’acqua che scorre e magari presi un pò dal nervoso grazie a questo rumorino non riuscite a prender sonno? Stanotte mi sono alzato e ho chiuso il calorifero quel rumore era assordante! Cosa fare? Niente di più semplice.

Per eliminare questo fastidioso rumorino non c’è bisogno di tante attrezzature ma solo di un pò di orecchio! L’acqua che scorre nell’impianto di riscaldamento delle volte per causa della sua velocità data dal circolatore della caldaia o dalla conformazione della valvola del calorifero genera dei riflussi che a noi creano fastidio. Vediamo come fare.

Innanzitutto devi svitare il tappo del detentore (girare in senso antiorario), quella valvola in basso a destra o sinistra che sia del tuo calorifero. Se di ultima generazione il tappo è di plastica per svitarlo potrebbero bastare le mani, senza la chiave. Se di metallo usa la chiave. Ora tolto il tappo troverai davanti a te il taglio di una vite o l’esagono di una brugola.

Accendi l’impianto di riscaldamento e aspetta il momento che farà rumore se già non lo fa. Inizia ad avvitare 1\2 giro alla volta la vite (avvitare: girare in senso orario) e ascolta se il rumore cala. Più stringerai più andrà scomparendo, ma attenzione non stringere troppo perché potresti andare a chiuderlo totalmente e lui poi non scalderà. Se stringendo la vite esce acqua non allarmarti stringi bene il tappo che di norma ha sempre la guarnizione e tutto si risolverà.