Una delle specie più conosciute di graminacea è la Cortaderia selloana, a volte ancora chiamata ginerio e conosciuta volgarmente come erba delle Pampas. Sono piante appariscenti, dotate di foglie e steli che durano tutto l’anno ed essendo piante rustiche, sono molto resistenti. Spesso peró non sappiamo come potarle: eccovi qualche utile consiglio.

Una potatura regolare, oltre a favorirne la crescita, garantirá alla vostra cortaderia di essere sempre in salute e vi permetterá di esporre in casa il suo bel piumaggio. Inoltre, se non viene debitamente potata, tenderá a sviluppare un aspetto disordinato. Indossate i guanti ed una maglia a maniche lunghe prima di procedure, in quanto le foglie della cortaderia sono provviste di bordi affiliati che potrebbero tagliarvi o ferirvi la pelle.

Questa graminacea sviluppa una grande quantitá di fogliame morto o malato nel tardo autunno o agli inizi primavera. Rimuovete le foglie gialle o marroni tagliandole via col tosasiepi. Qualora la vostra cortaderia dovesse essere particolarmente grande usate la sega per potatura. Evitate peró di togliere troppe foglie sane, in quanto circa i due terzi della loro alimentazione si produce per mezzo della fotosintesi, proprio attraverso le foglie.

Per incentivare lo sviluppo di nuovi germogli, che solitamente spuntano in primavera, potatela fino ad un’altezza di 60 cm. dal suolo, in special modo al nord, dove le temperature piú rigide danneggiano le piante. In autunno potatene le piume, che sarebbero le loro fioriture: se le appendete in un luogo secco ed aerato per un paio di settimane eppoi le mettete in un vaso privo di acqua possono durare per tutto l’inverno.