Quando il freddo inizia a farsi sentire, scaldarsi diventa indispensabile. Se anche tu, come me, hai una stufa a pellet ti sarai accorto che è essenziale pulirla con cura senza tralasciare nessuna parte. Questa guida ti aiuterà nella corretta procedura per la pulizia.

Come prima cosa stendi i giornali intorno alla stufa, ti saranno utili per raccogliere la fuliggine, per appoggiare le parti della stufa ancora sporchi e anche quelli già puliti. Noterai che da dove esce il calore c’è un pezzo di metallo che sporge ed è mobile. Come prima cosa muovilo per permettere alla cenere raccolta in quel punto di cadere nella camera di combustione.

Apri poi lo sportello della stufa e inizia, usando il pennello, a pulirla nella parte superiore, facendo attenzione a passarlo con cura. Ti consiglio di continuare togliendo la scatolina dove scende il pellet, una parte è saldata alla stufa e una parte si può togliere. Leva quella mobile e poi puliscila, mettendola in seguito da parte.

Togli poi la griglia proprio vicino, puliscila e mettila da parte. Ora prendi poi il cacciavite e inizia a svitare le varie viti che vedi. Non ti preoccupare, i pezzi che pian piano si muovono potrai facilmente prenderli per evitare che cadano e si rompano. Svitando le prime viti che trovi vicino alla scatolina dove scende il pellet si muoverà una placca in metallo che tiene fermi i refrattari: maneggiali con attenzione perchè sono delicati, puliscili e sistemali sul foglio di giornale.

A questo punto ripassa da ogni parte il pennello per eliminare la cenere che ancora troverai e che ti può essere forse sfuggita. Togli poi il cassetto che trovi sul fondo, quello che raccoglie la cenere. Svuotalo, puliscilo e mettilo da parte. Se abbassi la testa potrai notare ancora delle viti, svita e pulisci in profondità quella parte, facendo attenzione alle viti che dovrai mettere da parte.

Spazzola ancora un’ultima volta tutto l’interno della stufa. Ti può essere utile usare la paletta per raccogliere la cenere che ancora rimane. Prendi poi il vetril con la carta assorbente per pulire il vetro dello sportello che di solito si annerisce e trttiene un po’ di cenere. Passa inoltre il pennello per pulire lo sportello. Rimonta infine il tutto e ti troverai di fronte una stufa pulita e pronta per essere accesa.